Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

LOTTA CONTRO LA POVERTA E L'ESCLUSIONE SOCIALE: SVILUPPO COMUNITARIO NEL GOVERNATORATO DI GIZA

Egitto

Dati dell'iniziativa: 2008/2014

Costo totale dell'iniziativa

€ 1.707.074,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 1.707.074,0

Status

90 Completato
90%

Egitto


Luogo

Saff, Dessamy, Abu Nomros, Abu Ragwan (Governatorato di Giza) - Egitto

Il progetto, condotto nelle comunita' di Saff, Dessamy, Abu Nomros e Abu Ragwan, ha avuto ufficialmente inizio nell'Aprile 2009 ed e' stato concluso a Marzo 2013. L'iniziativa, che ha previsto un ampio programma di formazione e capacity building per i membri dei comitati dei cittadini identificati come target, ha insistito su una metodologia basata sul rispetto, protezione e fruizione dei diritti umani, in antitesi ad interventi di tipo caritatevole, prefiggendosi di dotare i cittadini beneficiari degli strumenti necessari a farsi essi stessi portavoce dei propri diritti, abilitandoli contestualmente a individuare i bisogni e le priorita' delle comunita' di appartenenza, elaborando strategie di intervento efficaci e rispondenti ai bisogni individuati. La formazione e la mobilitazione dei comitati identificati hanno condotto, nel corso delle attivita', alla creazione di tre nuove associazioni indipendenti ed autonome, di cui due associazioni di donne – una a Saff e una a Dessamy – ufficialmente registrate in base alla normativa vigente nel paese, e di conseguenza autorizzate a condurre indipendentemente attivita' nella comunita', e un' associazione di Giovani a Saff. leggi tutto chiudi

Obiettivo principale

Scopo dell'intervento e' quello di promuovere il concetto di cittadinanza attiva e di partecipazione consapevole ai processi decisionali della comunita', indirizzandosi in particolare a quei settori della societa' civile maggiormente penalizzati da una condizione di marginalita', quali le donne, i giovani, i minori, con un'attenzione particolare verso la tematica della disabilita'.

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 009161
Scopo Democratic participation and civil society
Settore I.5.a. Government & Civil Society-general, Total

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale -
Responsabile in loco marco.platzer@esteri.it
Altri finanziatori -
-

Con il verificarsi degli avvenimenti del gennaio 2011 e in ragione dei profondi mutamenti socio-economici e politici che tali avvenimenti hanno innescato in Egitto, il quadro di riferimento dell’intervento è anch’esso ulteriormente mutato. In particolare, a partire dalla seconda metà del 2011, le associazioni comunitarie (Community Development Associations - CDA), che avevano subito i contraccolpi della rivoluzione, sono state progressivamente e di fatto non più in linea con le esigenze degli stessi gruppi di base nelle comunità di riferimento e con il progetto stesso sulle tematiche strategiche dell’intervento, quali la partecipazione giovanile e le pari opportunità, nonchè sull’implementazione delle attività relative alla creazione di impresa sociale.

Ciò ha condotto in prima istanza a situazioni conflittuali, in massima parte dovute alla non volontà da parte delle CDA ad ospitare al loro interno le iniziative dei gruppi target, così come in molti casi ad accoglierne le richieste, e da ultimo all'interruzione dei rapporti tra le stesse CDA e il progetto.

Azioni svolte

In coerenza con le condizioni suddette, il progetto e' stato ridefinito nella logica di intervento, essendo mancate la volontà negoziale e la collaborazione da parte delle 4 CDA. In merito all’Obiettivo Specifico (OS), tenendo conto anche degli avvenuti cambiamenti nella geografia amministrativa dell’area, piuttosto che: “Sostenere l’iniziativa di comunità per l’accesso ai diritti delle donne, giovani e bambini, organizzata presso 4 CDA di Helwan e 6 Ottobre”, il progetto si e' riproposto di “Sostenere l’iniziativa di comunità per l’accesso ai diritti delle donne, giovani e bambini, organizzata presso le 4 comunità nel Governatorato di Giza.” Questo cambiamento e' stato fatto per garantire la continuità con quanto il progetto aveva già prodotto in termini di lavoro comunitario, che rischiava di essere vanificato dalla non rappresentatività delle CDA nell’attuale contesto, rispetto alle istanze dei gruppi beneficiari dell’intervento e della comunità in genere. I risultati e le attivita' sono stati completamente riformulati per garantire il pieno raggiungimento dell'OS.

Sulla base degli elementi raccolti, e' apparso come fin dall’avvio dell’iniziativa le associazioni comunitarie (Community Development Associations - CDA) si siano dimostrate scarsamente motivate al perseguimento dell’obiettivo specifico, ponendosi come beneficiari diretti dell’intervento piuttosto che come promotori della partecipazione attiva della comunità e facilitatori del trasferimento dei benefici alla popolazione.

L'obiettivo generale del progetto, la lotta alla poverta' e all'esclusione sociale di quelle fasce della popolazione tradizionalmente emarginate, non era piu' raggiungibile senza l'attivo impegno delle CDA.

Azioni svolte

Il progetto e' stato modificato. Sono stati individuati i meccanismi dell’impresa sociale quali strumenti idonei a rendere le CDA più rispondenti ai bisogni e agli interessi dei settori di popolazione target del progetto (donne, bambini, giovani). La logica d’intervento, incluso l’obiettivo specifico, e' variata ridimensionando il ruolo di partner delle CDA e introducendo un nuovo partner locale, l'ONG New Vision Association for Development (NVD), ritenuta maggiormente attiva e affidabile per l’handover delle attività al termine dell’intervento.

-