Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

CONOSCENZA INNOVATIVA E SVILUPPO LOCALE - CIDEL

Senegal

Dati dell'iniziativa: 2011/2015

Costo totale dell'iniziativa

€ 1.060.000,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 1.060.000,0

Dati finanziari aggiornati al 30.11.2015

Status

Non disponibile

Senegal


Luogo

Regione di Dakar; Regione di Sédhiou; Regione di Kaolack

Galleria foto

Il progetto Conoscenza Innovatrice e Sviluppo Locale (CIDEL) intende contribuire al raggiungimento degli Obiettivi del Millennio, in particolare l’8°, attraverso interventi volti al miglioramento delle capacità degli attori coinvolti nel processo di decentramento senegalese, in particolare a livello regionale, in partenariato con il Ministero della Governance, dello Sviluppo e della Pianificazione del Territorio e nelle Regioni di intervento del sistema italiano di cooperazione. Il CIDEL mira a rafforzare il processo di sviluppo locale come metodo di appropriazione e autogoverno delle iniziative di sviluppo e ad armonizzare l’intervento della cooperazione decentrata italiana in Senegal, sulla base di una strategia di priorità territoriali definite dalla DGCS. In particolare l’iniziativa intende sostenere le Regioni senegalesi quali attori intermedi di pianificazione e visione strategica dello sviluppo territoriale integrato, attraverso il trasferimento di know how in favore delle Agenzie Regionali di Sviluppo (ARD) e delle collettività locali. Il progetto di durata biennale doveva concludersi il mese di agosto 2013 ma in seguito alla richiesta da parte della controparte locale ha ottenuto una estensione fino al 31 agosto 2015. leggi tutto chiudi

Obiettivo principale

Favorire una migliore pianificazione, gestione e monitoraggio delle attività di sviluppo locale a livello regionale nelle aree prioritarie del Senegal dove é presente il sistema italiano di cooperazione.

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 009525
Scopo Decentralisation and support to subnational govt.
Settore I.5.a. Government & Civil Society-general, Total

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale Ministero della Governance Locale, dello Sviluppo e della Pianificazione del Territorio
Responsabile in loco pasqualino.procacci@esteri.it
Altri finanziatori -

Beneficiari

Le Collettività Locali delle Regioni di Sédhiou e Kaolack, gli agenti delle Agenzie Regionali di Sviluppo ARD, i servizi tecnici dello Stato, le Associazioni dei Rappresentanti Locali, il MGLDAT, il settore privato, le ONG e la società civile, le Università e gli attori della cooperazione decentrata italiana.

Soppressione della struttura di tutela del progetto inizialmente identificata nella Direzione della Cooperazione Decentrata (DIRCOD) e numerosi rimpasti ministeriali succedutisi di cui l’ultimo risale al mese di settembre 2013 che hanno contribuito ad un’instabilità nella gestione delle attività.

Il Programma, la cui durata d’esecuzione di due anni doveva concludersi il mese di agosto 2013, ha subito gravi rallentamenti di avvio e di esecuzione. Necessità di una proroga.

Azioni svolte

Il ritardo nell’esecuzione delle attività è stato generato dai cambiamenti istituzionali intervenuti a seguito delle elezioni presidenziali e legislative dell’aprile 2012 e che hanno comportato la necessità di rivedere gli atti costitutivi del Programma. Conseguentemente alla valutazione dell’Ispezione Generale volta a razionalizzare l’organizzazione dello Stato, condotta nel maggio 2012 e la soppressione della DIRCOD l’insieme dell’équipe della Direzione è stato via via riassorbito da altre strutture. Dal momento che la DIRCORD figurava nell’Accordo e nell’annesso tecnico del programma, un lungo processo di revisione degli atti costitutivi si è reso necessario al fine di stabilizzare la nuova architettura istituzionale e definire una nuova struttura di tutela. In questo periodo ha avuto luogo un intenso lavoro di incontri per accompagnare il partner senegalese nell’identificazione della nuova istituzione di riferimento e nella finalizzazione degli organi di gestione e pilotaggio del Programma. La nuova struttura di tutela, la Cellule de Planification et d’Evaluation Technique des Programmes et Projets è stata designata nell’Agosto 2012. Il processo di modifica degli atti costitutivi del Programma ha anch’esso richiesto un complesso iter procedurale tra Ministero degli Enti Locali e Ministero degli Affari Esteri senegalesi, al termine del quale, il 5 Dicembre 2012, le ordinanze di modifica del Comitato Nazionale di Pilotaggio e di costituzione del Programma sono pervenute a questa Ambasciata. Durante il mese di novembre 2013 si é proceduto ad una revisione e razionalizzazione delle componenti di Progetto che si presentavano in alcune parti di difficile lettura e si sono definiti i documenti utili per rilanciare una nuova fase del progetto funzionale alla proroga richiesta. Un nuovo CNP organizzato durante il mese di dicembre 2013 ha validato la nuova programmazione e ha dato seguiti alla richiesta ufficiale presentata dal Ministro dell’Economia e delle Finanze senegalese in data 25 novembre 2013, in cui si é richiesto ufficialmente la prima proroga del periodo di esecuzione del Progetto al 31 dicembre 2014.

Ministry of Local Governance, Development and Territory Planning (MGLDAT)

Selezione di un esperto Junior

Status Completed
Tipo Technical Assistance/Consultancy and related expenses
Procedura Call for Proposal
Procurement notice Tender preparation

AK Project

Selezione di una società per la gestione del sito http://www.cooperationdecentralisee.sn/ e la formazione del personale adetto

Status Completed
Tipo Works, Supply, Services
Procedura Call for Proposal
Procurement notice Tender preparation

Ministry of Local Governance, Development and Territory Planning (MGLDAT)

Selezione di un autista di programma

Status Completed
Tipo Works, Supply, Services
Procedura Call for Proposal
Procurement notice Tender preparation