Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

PROGRAMMA DI SOSTEGNO ALL’EMPOWERMENT SOCIO - ECONOMICO DELLE DONNE (PESED)

Mozambico

Costo totale dell'iniziativa

€ 632.000,0
Suddivisi in
  • Prestiti -
  • Donazioni € 632.000,0

Status

75 Completato
75%

Mozambico


Luogo

provincie di MAputo, Gaza, INhambane e Zambezia

Obiettivo principale

Definizione di un’agenda innovativa di intervento finalizzata ad aumentare l’accesso delle donne al credito e ai servizi finanziari e a migliorare la posizione socio-economica delle donne imprenditrici nel Paese, aumentando le possibilità di impiego.

Dati dell'iniziativa

Numero dell'iniziativa 010401
Scopo Women's equality organisations and institutions
Settore I.5.a. Government & Civil Society-general, Total

Soggetti

Finanziatore MAE - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo
Autorità locale Università Eduardo Mondlane
Responsabile in loco -
Altri finanziatori -

Beneficiari

Diretti: - 25 ricercatori e studenti (donne in numero almeno pari agli uomini) dell’Università Eduardo Mondlane che riceveranno una formazione specifica sulle metodologie di ricerca e di analisi di genere; - Le donne imprenditrici oggetto dello studio (circa 100), che – grazie ad un modello di studio di fattibilità partecipativo, diventeranno i soggetti principali del programma previsto di sostegno all’imprenditoria femminile e all’empowerment socio-economico delle donne. Indiretti: - I partecipanti (circa 300) alla conferenza su “Empowerment socio-economico delle donne e accesso al credito”. - Almeno 500 studenti dei corsi di laurea di indirizzo socio-economico dell’Università Eduardo Mondlane, che beneficeranno dei miglioramenti della qualità della docenza nelle discipline concorrenti alle ricerche sulle problematiche di genere. Istituzioni: - Il Centro di Coordinamento delle Questioni di Genere dell’Università Eduardo Mondlane, che migliorerà la sua capacità di promozione e gestione di progetti di ricerca scientifica di qualità nel rispetto del primo obiettivo del suo mandato (“Coordinare lo sviluppo di attività e studi multidisciplinari che includano la prospettiva di genere all’interno delle unità che compongono l’UEM”); - L’Università Eduardo Mondlane, che consoliderà le sue competenze sull’organizzazione di conferenze internazionali e rafforzerà le sue relazioni con istituzioni rilevanti e la sua visibilità nel Paese, nella Regione e nel mondo; - Le Facoltà dell’UEM e le sedi decentrate dell’Università Eduardo Mondlane (Escola Superior de Negócios e Empreendedorismo di Chibuto, provincia di Gaza; Escola Superior de Hotelaria e Turismo di Inhambane e Escola Superior de Desenvolvimento Rural di Vilankulo, provincia di Inhambane; Escola Superior de Ciências Marinhas e Costeiras di Quelimane, provincia della Zambezia) che saranno coinvolte nell’organizzazione e nella realizzazione degli studi; - I seguenti Ministeri: delle Donne e delle Attività Sociali; del Commercio e dell’Industria; della Pianificazione e Sviluppo; delle Finanze, che amplieranno le loro conoscenze sui temi della partecipazione delle donne nei settori produttivi principali delle Province oggetto degli studi e che saranno coinvolti nell’elaborazione di linee guida di policy; - L’Istituto Nazionale di Statistica, che sarà coinvolto nell’elaborazione di una iniziativa pilota di ricerca finalizzata all’individuazione di indicatori di genere da includere nei rilevamenti statistici nazionali;

-
-
-