Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci

RISPOSTA ALL'APPELLO DEL GOVERNO LIBANESE PER IL RECOVERY RECONSTRUCTION AND REFORM - ART. 15

Libano

€ 8.800.000
Impegnati
€ 8.800.000
Erogati

Finanziatore

AICS - Agenzia Italiana di Cooperazione e Sviluppo (DGCS fino al 2015)

Esecutore

-

Descrizione

Il Governo italiano ha deciso di concedere, a seguito della Conferenza di Parigi, 8,8 milioni di Euro come sostegno al bilancio del Governo libanese, per la riabilitazione di infrastrutture prioritarie e lo sviluppo di servizi soprattutto nei settori della sanità, del sistema idrico, ambientale, dello sviluppo economico e della tutela del patrimonio culturale. Nello specifico sono state finanziate le seguenti iniziative: - Progetto per la conservazione del Castello di Chamaa nel Sud del Libano (0,7 milioni di Euro) - Progetto di riabilitazione del Khan el-Ishli (Cavanserraglio della Prigione) presso il centro storico di Saida (1,5 milioni di Euro) - Lavori aggiuntivi e di completamento della rete per l’approvvigionamento idrico di alcuni villaggi delle Regioni di Tripoli e Koura (4 milioni di Euro) - Monitoraggio Ambientale e Sviluppo Sostenibile delle Coste Libanesi CANA-CNRS Boat (2,3 milioni di Euro) 0,3 milioni di euro come fondi aggiuntivi per il progetto Riabiliatazione dell'Ospedale Universitario di Baabda. leggi tutto chiudi

Anno Impegnati Erogati
2008 € 8.800.000 € 8.800.000

Dati del progetto

  • Data inizio prevista 01/09/2008
  • CRSID2008000513
  • Scopo General budget support-related aid
  • Tipo di finanziamento Dono esclusi interventi sul debito
  • Flow type ODA Grants
  • Bi/Multilaterale Bilateral