Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
I dati pubblicati relativi al 2016 sono dati non ancora ufficiali in quanto non convalidati da OCSE - DAC

CONTRIBUTO ITALIANO AL THIRD EMERGENCY NATIONAL SOLIDARITY PROGRAMME (NSP III) NELLE PROVINCIE DI FARAH E BADGHIS - art 15

Afghanistan

€ 5.000.000
Impegnati
€ 5.000.000
Erogati

Finanziatore

AICS - Agenzia Italiana di Cooperazione e Sviluppo (DGCS fino al 2015)

Esecutore

AFGHANISTAN

Descrizione

Il National Solidarity Program (NSP) è il programma di maggior successo per lo sviluppo rurale in Afghanistan, ideato e gestito dal Ministero per la Riabilitazione e lo Sviluppo Rurale (MRRD), in collaborazione con la Banca Mondiale. Si prefigge di sviluppare le capacità delle comunità rurali (CDCs- Community Development Councils), di identificare, pianificare, monitorare e gestire i propri progetti di sviluppo. Il NSP contribuisce al raggiungimento degli obiettivi del National Priority Program n.4 (NPP4) all’interno del cluster agricoltura e sviluppo rurale come previsto sia nell’ Afghanistan National Development Strategy (ANDS) che nel Tokyo Mutual Accountability Framework (TMAF). L’importanza dello sviluppo rurale come volano per lo sviluppo economico generale del Paese e’ stato recentemente ribadito dalle autorita’ afghane durante la Conferenza di Londra del dicembre 2014 con il documento “Realizing Self-Reliance”. Il programma è attualmente nella sua terza fase e sta erogando un primo finanziamento (block grant) alle comunita’ non ancora raggiunte nelle fasi precedenti (circa 17.000) e un secondo finanziamento a tutte le comunita’ che hanno implementato con successo le attivita’ relative al primo finanziamento. I progetti realizzati con il contributo italiano sono 112 che coinvolgono circa 90.000 individui e circa 17.000 famiglie. Il programma prevede meccanismi inclusivi di partecipazione per i gruppi vulnerabili come donne, sfollati e gruppi etnici minoritari. Tutti i progetti realizzati attraverso il NSP sono riconducibili a piccole infrastrutture rurali non invasive, dal punto di vista ambientale e sociale, dei territori su cui insistono (canali irrigui, pozzi, argini di contenimento, piccole centrali idro-elettriche, strade rurali secondarie). Il contributo italiano al NSP è stato integrato da un Fondo di Gestione in Loco (FGL - AID 10055/02/1 che serve a facilitare le attività di monitoraggio, visibilità e gestione del finanziamento ex art.15 Reg. L. 49/87 da parte del personale della Cooperazione Italiana. leggi tutto chiudi

Anno Impegnati Erogati
2013 € 5.000.000 € 5.000.000

Dati del progetto

  • Data inizio prevista 24/11/2013
  • CRSID2013000168
  • Scopo Rural development
  • Tipo di finanziamento Dono esclusi interventi sul debito
  • Flow type Official Development Assistance
  • Bi/Multilaterale Bilateral
  • Programme Based Approaches